Dalla storia alla fiaba: una piazza per “Liternum”

Non tutti sanno che Lago Patria, piccola località nel Comune di Giugliano in Campania, è sede di un importante sito archeologico con parco attiguo, attualmente inagibile, attraverso cui si arriva fino allo stupendo lago omonimo a forma di cuore. All’interno di tale parco vi sono due unità abitative e sul parco vige il vincolo della soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici.  
 
 
L’area antistante tale parco archeologico è diventata oggetto d’interesse del Circolo locale di Legambiente “Giugliano Arianova” che nel 2014, si fece promotore di una raccolta firme a sostegno di un’istanza in cui si chiedeva al Comune il recupero urbanistico di tale spazio , con sua trasformazione in una piazza pubblica che potesse essere fruibile dalla cittadinanza, quale luogo di aggregazione e socializzazione.

 Trattandosi di un’area di accesso ad un sito archeologico, realizzare una piazza proprio lì, costituirebbe una soluzione ideale per riqualificare il territorio, a vocazione turistica e valorizzare quei reperti storici che allo stato attuale giacciono dimenticati.

 

 
 
Il giorno 22 aprile 2014 partiva la raccolta firme e l’istanza, indirizzata alla triade commissariale, veniva protocollata al Comune di Giugliano il 25 settembre dello stesso anno. Successivamente, in un incontro tra alcuni funzionari comunali ed alcuni volontari del Circolo alla presenza del commissario dr. Giuseppe Guetta, fu assicurato che il progetto sarebbe stato inserito tra le proposte nel nuovo Piano Regolatore. Nel frattempo venivano protocollate al Comune varie richieste di pulizia dell’area di cui si parla per liberarla dai canneti ed altra vegetazione infestante con lo scopo di rendere più decoroso uno spazio che, in attesa di una eventuale sua trasformazione in piazzetta, potesse essere utilizzato temporaneamente per realizzare eventi.
 
 
Purtroppo durante il commissariamento fu negata la pulizia dell’area per mancanza di fondi ed il Circolo fu costretto ad annullare un evento patrocinato dal Comune ed inserito nella rassegna natalizia del 2014. Durante il 2015 un tecnico del Comune fece un sopralluogo e riferì a chi scrive che bisognava stabilire se l’intervento di pulizia dovesse essere a carico del Comune oppure lo stesso dovesse emettere un’ordinanza a carico del vecchio proprietario. Questa situazione di stallo derivava da un ricorso al TAR presentato dall’ex proprietario del terreno; il Comune nel frattempo aveva acquisito l’area dopo l’abbattimento, per vincolo archeologico, di una costruzione abusiva.
 
Una volta insediata la nuova amministrazione, una delegazione del Circolo locale accompagnata dal Presidente Legambiente Campania Michele Buonomo fu ricevuta dal nuovo Sindaco che accolse con interesse ed entusiasmo il progetto della piazza.
 
 
 
Allo stato attuale su quel terreno nulla è cambiato circa il taglio del canneto e della vegetazione e dal momento che è subentrata la nuova amministrazione il Circolo legambiente è ritornato alla carica con una nuova richiesta di pulizia nella speranza che questa sia la volta buona. Così pure si auspica che questa amministrazione al più presto esprima un parere positivo sulla fattibilità della piazza, in termini di impegno e volontà di destinare parte delle risorse economiche per la fascia costiera al progetto in parola, visto che in tutta Lago Patria non esiste una piazza.

 

 
Il Circolo, come si può comprendere da questa breve cronistoria, porta avanti questa battaglia perché è fermamente convinto dell’utilità del progetto e spesso, sognando ad occhi aperti, si proietta con l’immaginazione più in là pensando d’intitolare la “piazza che verrà” a Giambattista Basile, letterato e scrittore di epoca barocca nato a Giugliano in Campania, il primo a utilizzare la fiaba come forma di espressione popolare. Sarebbe un modo per provare, attraverso la cultura, ad accorciare quelle distanze tra Giugliano centro, città della fiaba e la vecchia Liternum, patria di Scipione L’Africanointrecciando magicamente storia e fiaba.

Tratto dall’articolo pubblicato sul giornale locale “Terra mia”.
A cura della dott.ssa Vincenza Daniele, Presidente del Circolo Legambiente “Giugliano Arianova”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...